Comune di Villa Cortese

Sito istituzionale del Comune di Villa Cortese

Letture totali: 7553

Area: Tributi - Finanze

TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI

L'art. 14 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito dalla L. 22 dicembre 2011, n. 224, ha istituito, a decorrere dal 1° gennaio 2013, il nuovo "Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi" (TARES), a copertura del costo relativo al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento, e dei costi relativi ai servizi indivisibili.
La stessa disposizione legislativa ha abrogato, a decorrere dalla medesima data, i prelievi vigenti fino al 31 dicembre 2012 relativi alla gestione dei rifiuti (TARSU, TIA1 e TIA2) e l'addizionale per l'integrazione dei bilanci degli enti comunali di assistenza (EX ECA), mentre il comma 28 dell'art. 14 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito dalla L. 22 dicembre 2011, n. 224, fa salva l'applicazione del "Tributo Provinciale" di cui all'art. 19 del D.Lgs. 30 dicembre 1992, n. 504.

 

A CHI RIVOLGERSI: 

Il tributo è dovuto da chiunque, persona fisica o giuridica, possieda, occupi o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte ad uso privato o pubblico, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati.
La tariffa viene calcolata utilizzando il metodo normalizzato approvato con D.P.R. 158/1999, che prevede una quota fissa e una quota variabile per le utenze domestiche e per le utenze non domestiche.
La parte fissa è volta a coprire le componenti essenziali del servizio (costi generali di gestione ed i costi per lo spazzamento e lavaggio strade), mentre la parte variabile è rapportata alla quantità totale di rifiuti complessivamente prodotta sul territorio.

Le tariffe applicate coprono integralmente i costi del servizio di gestione rifiuti.

COSA OCCORRE: 

Per le utenze domestiche il conteggio tiene conto delle superfici occupate (parte fissa) e del numero dei componenti il nucleo familiare (parte variabile).
Sono previste tariffe differenti per i nuclei con 1, 2, 3, 4, 5 e 6 o più occupanti.

Per le utenze non domestiche il conteggio tiene conto delle superfici dei locali occupati (parte fissa) e della tipologia di attività svolta (parte variabile).
Sono previste tariffe differenti per n. 30 categorie di utenze.

TEMPI:
 

Sulla base delle predette disposizioni, con deliberazione n. 13 del 27.06.2013 il Consiglio Comunale ha stabilito di procedere alla riscossione della TARES per l'anno 2013 in tre rate aventi le seguenti scadenze:
- I rata di acconto: 16 settembre;
- II rata di acconto: 16 ottobre;
- III rata di saldo: 30 novembre.
Sarà possibile pagare le prime due rate in un'unica soluzione con scadenza 16 settembre.
Il tributo dovuto per le prime due rate di acconto è stabilito in misura pari al 70% della "Tariffa di Igiene Ambientale" (TIA) relativa all'anno 2012.
L'ultima rata di saldo sarà invece conteggiata applicando le tariffe deliberate per l'anno 2013 per il "Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi" (TARES) e detraendo quanto versato a titolo di acconti; contestualmente sarà conteggiata la maggiorazione di cui all'art. 14, comma 13, del D.L. 201/2011, di competenza statale, nella misura di € 0,30/mq.